Uva

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto
Calorie  62 Kcal
Colesterolo  0 mg
Acqua  80,3 g
Proteine  0,5 g
Grassi  0,1 g
Carboidrati  14,7 g

Così succosi e dolci, rotondi e croccantini, gli acini d'uva sono davvero squisiti e divertenti da mangiare; e poi sono come le ciliegie: uno tira l'altro! L'uva è uno dei frutti più nutrienti e ricchi di salute. Pensa che c'è anche una cura per disintossicarsi che consiste nel mangiare solo uva. E se vuoi stupire i tuoi amici sfoggiando paroloni difficilissimi, di' che questa cura si chiama ampeloterapia; poi spiega, però, che "ampelo" è soltanto il nome greco dell'uva, mentre "terapia" significa cura. L'uva è squisita al naturale, da sola o nella macedonia, ma è buonissima anche spremuta, come succo. E a chi non piace la dolcissima uva passa, soprattutto quando arrivano le feste di Natale?

Dove cresce

L'Italia è il maggior produttore mondiale di uva da tavola. Dopo l'Italia, i maggiori produttori sono il Cile e la California.
La stagione migliore dell'uva è la tarda estate e l'autunno. Nelle altre stagioni si può trovare uva di importazione, quella che arriva da paesi come la California e il Cile.

Da dove viene

La vite da vino (Vitis vinifera) fu coltivata per la prima volta 8000 anni fa in Asia, nelle terre comprese tra il Mar Nero, il Mar Caspio e l'Iran settentrionale. Alcuni geroglifici (sai certamente cosa sono, vero?) mostrano che gli Egiziani la coltivavano, e sappiamo che gli antichi romani ne avevano sviluppato nuove varietà.

Come sceglierla e conservarla

I grappoli vengono colti quando l'uva è matura e dolce, per cui non c'è bisogno di premerla, strizzarla o odorarla per capire se è matura o no. Basta verificare che gli acini siano ben attaccati al raspo. A casa, conserva l'uva in frigo fino al momento di mangiarla. Allora dalle una sciacquata sotto l'acqua corrente e via, un chicco dopo l'altro!

Le proprietà

Oltre al pregevole patrimonio glucidico (glucosio, fruttosio, mannosio) e salino, possiede discrete quantità di acidi organici (tartarico, citrico, malico, acetico, formico), vitamine, flavoni, tannini ed enocianina (una rossa o nera). L'acido tartarico e i suoi sali soni indicati per stipsi, dermatosi, malattie del ricambio, debolezza cardiaca. Le qualità bianche hanno maggiori qualità lassative per la minore presenza di tannini. L'enocianina (colorante) ha proprietà toniche . Alcalinizza sangue e tessuti, ritardandone la senescenza.
Per una cura disintossicante risulta utile bere un bicchiere di succo, lontano dai pasti, tre volte al giorno: l'azione disintossicante si manifesta tramite l'aumento della diuresi e la scomparsa di forme di emicrania e di inappetenza anche persistenti.
L'una passa ha proprietà analoghe a quella fresca e in più confersce un maggiore apporto energetic per il più elevato contenuto glucidico. E' indicata per anemie, astenie, convalescenza, gravidanze, sport, intossicazioni, stati febbrili, dermatosi, artropatie, reumatismi, gotta, litiasi, nefriti, iperazotemia, edemi, ipertensione, dispepsie, epatopatie, stipsi. Ha proprietà energetiche, toniche (muscolari e nervose), disintossicanti, decongestionanti (fegato), colagoghe, diuretiche, lassative.

Consigli

Per fare il pieno di salute ed energia, puoi aggiungere uva passa in un sacco di piatti: a colazione in una bella tazza di latte, insieme a un mucchio di corn flakes; a pranzo insieme al riso o nell'insalata; a merenda, assaggiala insieme ad altra frutta secca, o mettila nello yogurt insieme a un po' di miele. E se queste idee non ti sembrano granché, forza: inventa tu qualche ricetta. Ma faccela conoscere!

Fonti:

www.educazionealimentare.net
"Combinazioni alimentari Salute è… associare correttamente gli alimenti" Demetra

Consulta il dizionario se qualcosa non è chiaro



Torna su

AVVERTENZA: Le informazioni contenute nella scheda presente sono fornite solo a scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento di malattie.