Castagna

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto
Calorie  207 Kcal
Colesterolo  0 mg
Acqua  41 g
Proteine  3,5 g
Grassi  1,8 g
Carboidrati  44,2 g

La Castagna è il frutto dell'albero del Castagno conosciuto fin dall'antichità di origine discussa: lo si trova diffuso in tutte le latitudini continentali a clima temperato. Di origine spontanea, il castagno raggiunge normalmente un'altezza di 15 mt: i suoi frutti sono raccolti in un involucro aculeato detto riccio.
Molto diffusa in passato per il suo alto valore nutrizionale, la castagna attualmente non fa parte della frutta normalmente assunta dalla popolazione. Alimento di valore nutrizionale biologico di notevole importanza ha un'importanza paragonabile a quella del pane integrale.
Può essere consumata anche cruda ma la sua maggiore accettazione l'abbiamo preparata in caldarroste, poiché così si apprezza maggiormente il suo apporto zuccherino.

Proprietà

possiede un alto valore biodinamico ed energetico oltre a discrete proprietà plastiche. Devono essere consumate mature e ben cotte per risultare digeribili
Sono indicate per astenie, anemie, infanzia e vecchiaia, convalescenza, stipsi (per il discreto cotenuto di cellulosa) dispepsia ed infine nelle varici e nelle emorroidi.
Hanno proprietà antianemiche, stomachiche, energetiche, toniche e antisettiche.

Avvertenze

E' sconsigliato l'uso del frutto a diabetici e ai sofferenti di fegato.
Dato l'alto contenuto di tannino, non utilizzate recipienti di ferro per la cottura.

Fonti:

www.saluteitalia.net
"La nuova dietetica" Luigi Costacurta
"Il cibo cura!" Demetra Edizioni
"Combinazioni alimentari Salute è… associare correttamente gli alimenti" Demetra Edizioni

Consulta il dizionario se qualcosa non è chiaro



Torna su

AVVERTENZA: Le informazioni contenute nella scheda presente sono fornite solo a scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento di malattie.