Nocciola

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto
Calorie  679 Kcal
Colesterolo  0 mg
Acqua  6 g
Proteine  13,5 g
Grassi  62 g
Carboidrati  8,8 g

Il nocciolo della famiglia delle Betullacee, è una pianta a vegetazione spontanea, ritenuta originaria delle regioni dell'Asia Minore. Sembra che la sua divulgazione in Europa sia da attribuirsi ai Greci, i quali furono i primi ad intuire l'importanza alimentare delle nocciole. Successivamente dalla Grecia il nocciolo venne introdotto in Italia e, da qui, venne diffuso in Spagna, Francia e Germania.

Dove vive

Il nocciolo è diffusoun po’ ovunque in tutti i continenti nelle zone a clima mite e umodi, poiché tendenzialmente questo è il suo habitat, benché sia una pianta che si adatta facilmente a condizioni climatiche diverse.

Curiosità

La maggior parte della produzione oggi viene consumata dall'industria dolciaria e quella cosmetica, e questo è un grave errore. Il vantaggio della frutta oleosa nei confronti della carne è quello di apportare all'organismo quantità di sostanze grasse ed azotate esenti da tossine, quali: la cadaverina, la creatina, la creatinina ed il colesterolo, il quale viene sostituito dal fitosterolo (sostanza non tossica) propria dell'elemento vegetale. Inoltre è bene ricordare che in questi elementi è presente anche la lecitina la quale è una sostanza ricca di fosforo, alimento nutriente ed energetico.

Proprietà

Contengono elevate quantità di lipidi (63 % circa), di proteine (13 % circa), fibra (4,5 % ), vitamina B, sali minerali (calcio, magnesio, ferro potassio) e inoltre tannini e resine. Sono più digeribili di qualsiasi altro frutto oleoso.
A causa dell'elevato potere calorico se ne consiglia un uso limitato nei casi di obesità, aterosclerosi, ipertensione.
Sono indicate per astenia, anemia, adolescenza, convalescenza, senescenza, gravidanza, sport invernali, coliche renali, litiasi urinaria, tubercolosi, diabete (per il trascurabile contenuto in zuccheri). Hanno proprietà energetiche, plastiche, biodinamiche, astringenti, depurative, antinfiammatorie.

Fonti:

"Combinazioni alimentari Salute è…" Demetra
"La nuova dietetica" di Luigi Costacurta

Consulta il dizionario se qualcosa non è chiaro



Torna su

AVVERTENZA: Le informazioni contenute nella scheda presente sono fornite solo a scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento di malattie.