Kiwi

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto
Calorie  44 Kcal
Colesterolo   mg
Acqua  84,6 g
Proteine  1,2 g
Grassi  0,6 g
Carboidrati  9 g

Mangiare kiwi è un modo davvero gustoso per fare il pieno di vitamine. Pensa che un solo kiwi ti dà il 120% della vitamina C di cui il tuo corpo ha bisogno ogni giorno per essere in piena forma. Davvero un sacco di vitamina! Il kiwi ha la forma di una piccola patata, con una polpa dal colore allegro di smeraldo piena di succo. Ha un sapore gustoso e rinfrescante, un po' acidulo e un po' zuccherino. Un modo facile facile per mangiarlo? Taglialo in due e poi mangia la polpa con un cucchiaino!

Dove si coltiva

I principali produttori di kiwi sono il Cile, la Cina e la Nuova Zelanda. Da qualche anno lo si coltiva anche in Italia.

Quando si trova

Tutto l'anno.

Da dove viene

Sapevi che il kiwi ha una storia lunghissima? Comincia in Cina più di 700 anni fa, nella valle del fiume Yang-Tse, dove veniva chiamato "yangtao". Gli imperatori della Cina lo consideravano una prelibatezza e apprezzavano il suo gusto delizioso e la sua bella polpa color smeraldo. Il resto del mondo cominciò a conoscere il kiwi solo nel 1800, quando un collezionista della Società Britannica Reale di Orticoltura spedì in patria alcuni frutti e dei semi. Nel 1906 i semi dello yangtao giunsero in Nuova Zelanda, dove prosperò una varietà più grande e saporita. Questa varietà, spedita negli USA, fu poi chiamata kiwi in onore dell'uccello nazionale neozelandese.

Come sceglierlo e conservarlo

I kiwi migliori sono quelli profumati e lievemente morbidi al tatto. A temperatura ambiente si conservano da 3 a 5 giorni, in frigo qualche giorno in più. Se vuoi che ti durino per qualche settimana, mettili in una busta di plastica nel frigo: la busta riduce infatti le perdite di umidità, e il kiwi rimarrà fresco più a lungo. Se invece vuoi farli maturare più in fretta, mettili per un giorno o due in una busta assieme a frutta come le mele, le pere o le banane.

Perché fa bene alla salute

Perché è ricchissimo di vitamina C ed è una buona fonte di fibre, potassio e vitamina E.

Consigli

La buccia del kiwi, come quella della maggior parte della frutta, contiene molte sostante nutrienti: perché buttarla via, allora? Mangiala! È sottilissima, e basta sciacquarla un po' e poi strofinarla delicatamente. Poi, taglia il kiwi in quattro e dacci dentro!

Fonti:

www.educazionealimentare.net
www.saluteitalia.net

Consulta il dizionario se qualcosa non è chiaro



Torna su

AVVERTENZA: Le informazioni contenute nella scheda presente sono fornite solo a scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento di malattie.