Fagiolini

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto
Calorie  19 Kcal
Colesterolo  0 mg
Acqua  90,5 g
Proteine  2,1 g
Grassi  0,1 g
Carboidrati  2,4 g

Quando si parla di fagiolino ci si riferisce alle varietà di fagiolo che mantengono tenero (e, quindi, adatto al consumo) l'intero frutto, cioè il legume o baccello che racchiude i fagioli. Sul mercato sono disponibili varietà con baccello verde o giallo chiaro e di forma piatta o cilindrica. I fagiolini hanno nomi diversi a seconda delle regioni. Eccone alcuni: fagiolo mangiatutto, cornetto, tegolina, e fasulein.
I fagiolini coltivati in pieno campo sono disponibili da fine maggio-giugno ad ottobre.

Valore nutrizionale  

Il fagiolino ha un basso potere calorico (17 Kcal. per 100 g. di sostanza) ed è molto ricco di fibra alimentare. E' fonte di vitamine, in particolare la vitamina A, e di minerali, soprattutto potassio e ferro. Pur essendo una leguminosa la concentrazione di proteine è bassa: ci sono 2,1 g. di proteine ogni 100 g. di sostanza, contro i 6,4 g. dei fagioli freschi, e i 23,6 g. dei fagioli secchi. Questo è dovuto al fatto che la raccolta del baccello viene effettuata quando ancora il fagiolo all'interno è in fase di maturazione e non ha ancora accumulato tutte le sostanze di riserva che gli saranno necessarie al momento della germinazione. Il fagiolino è, dunque, da considerare un ortaggio piuttosto che un legume.

Combinazione alimentare  

Il fagiolino può essere consumato insieme a tutti i tipi di verdura, comprese quelle ricche di amidi come le patate. Il pasto viene ben completato associando a questa verdura una fonte di proteine (uova, formaggi, carne, pesce, legumi) oppure una fonte di zuccheri complessi (le già citate patate o i cereali e i loro derivati). Per una migliore digestione è meglio non abbinare ai fagiolini contemporaneamente legumi e patate. E' sconsigliato il consumo di latte e di yogurt nello stesso pasto.

Proprietà  

Contengono un principio attivo (inosite)con priprietà cardiotoniche, un composto che argina la diminuzione dei globuli bianchi ma anche acido urico (76 mg), purine (50 mg)e piccole quantità di acido ossalico.
Sono indicati per anemie, astenie, diabete, convalescenza.
Hanno proprietà antinfettive, diuretiche, riequilibranti (sistema nervoso), toniche (cuore, fegato, pancreas).
I fagiolini hanno un valore nutritivo piuttosto scarso. Per ridurre la perdita dei principi nutritivi, è bene cuocerli in poca acqua, introdurli nella pentola ad ebollizione e portarli a cottura a recipiente chiuso.

Fonti:

Istituto Nazionale della Nutrizione
www.casamondo.it
"Combinazioni alimentari Salute è… associare correttamente gli alimenti" Demetra

Consulta il dizionario se qualcosa non è chiaro



Torna su

AVVERTENZA: Le informazioni contenute nella scheda presente sono fornite solo a scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento di malattie.